Home

 

“Tendi la tua mano al povero” (cfr Sir 7,32). La sapienza antica ha posto queste parole come un codice sacro da seguire nella vita. Esse risuonano oggi con tutta la loro carica di significato per aiutare anche noi a concentrare lo sguardo sull’essenziale e superare le barriere dell’indifferenza. La povertà assume sempre volti diversi, che richiedono attenzione ad ogni condizione particolare: in ognuna di queste possiamo incontrare il Signore Gesù, che ha rivelato di essere presente nei suoi fratelli più deboli (cfr Mt 25,40).

Leggi di più...

 

Dal Testamento di papa Paolo VI°.  „Fisso lo sguardo verso il mistero della morte, e di ciò che la segue, nel lume di Cristo, che solo la rischiara[....]Dinanzi al totale e definitivo distacco dalla vita presente, sento il dovere di celebrare il dono, la fortuna, la bellezza, il destino di questa stessa fugace esistenza: Signore, Ti ringrazio che mi hai chiamato alla vita, ed ancor più che, facendomi cristiano, mi hai rigenerato e destinato alla pienezza della vita... [....] Nelle Tue Mani, Signore, affido il mio spirito.“.... Con la profondità di queste parole ricordiamo insieme le nostre consorelle defunte di questo anno 2020...  Galleria fotografica...

Rimanete nel suo amore

 

Papa Francesco Videmessaggio incontro Global Compact on Education

In un ampio videomessaggio trasmesso oggi alla Lateranense, il Papa rilancia il Global compact on Education. Ci vuole un nuovo impegno educativo che coinvolga l’umanità, per un mondo diverso dove “non ci sia posto per questa cattiva pandemia della cultura dello scarto”. “Educare - afferma - è sempre un atto di speranza”

Fratelli tutti 

Nessuno può affrontare la vita in modo isolato […]. C’è bisogno di una comunità che ci sostenga, che ci aiuti e nella quale ci aiutiamo a vicenda a guardare avanti. Com’è importante sognare insieme! […] Da soli si rischia di avere dei miraggi, per cui vedi quello che non c’è; i sogni si costruiscono insieme».[6] Sogniamo come un’unica umanità… leggi di più …​​​​​​​

Preghiera cristiana ecumenica

Dio nostro, Trinità d’amore, dalla potente comunione della tua intimità divina effondi in mezzo a noi il fiume dell’amore fraterno. Donaci l’amore che traspariva nei gesti di Gesù, nella sua famiglia di Nazaret e nella prima comunità cristiana. Concedi a noi cristiani di vivere il Vangelo e di riconoscere Cristo in ogni essere umano, per vederlo crocifisso nelle angosce degli abbandonati e dei dimenticati di questo mondo e risorto in ogni fratello che si rialza in piedi.

Vieni, Spirito Santo! Mostraci la tua bellezza riflessa in tutti i popoli della terra, per scoprire che tutti sono importanti, che tutti sono necessari, che sono volti differenti della stessa umanità amata da Dio. Amen.

Dato ad Assisi, presso la tomba di San Francesco, il 3 ottobre, 2020

Infinito Potere E Infinito Amore

Signore Dio, ti affidiamo le famiglie e le comunità colpite dal Coronavirus, ovunque esse si trovino.

Ti preghiamo in particolare per gli operatori sanitari, perché tu possa guidarli e proteggerli.

Ti preghiamo perché il tuo Spirito possa ispirare coloro che ricercano nuove medicine e nuovi trattamenti.

In mezzo a questa situazione, mantienici forti nella fede, nella speranza e nell'amore.

Concedici il coraggio e la perseveranza nell’essere buoni vicini, gli uni verso gli altri Possano le parole del tuo Figlio Gesù Cristo nel Padre Nostro, essere la nostra preghiera mentre affidiamo al tuo infinito potere e amore noi stessi e tutti coloro che sono stati colpiti da questo virus.

Amen.

Adattato da una preghiera sull'Ebola-Caritas Guinea