Provincia del Capo

Dal 1937

Le suore della Provincia del Capo sono presenti in alcune delle comunità più svantaggiate della regione Capo dell’Ovest. Nel nostro ministero nell’ambito educativo, nel servizio pastorale, nel servizio sociale, nell’assistenza sanitaria (pratica, formazione e istruzione), nella cura dello sviluppo dei bambini dalla prima infanzia, nell’occupazione con ragazzi e giovani, incontriamo una Chiesa locale minacciata e sfidata dalle realtà seguenti:

  • la mancanza di una formazione continua della fede in adulti e bambini
  • un sistema dei valori sociali e morali debole che causa difficoltà nelle famiglie: p. es. abuso di droga e alcol, violenza domestica, abusi sessuali, attività sessuale tra i giovani, condotta inadeguata, problemi di apprendimento e comportamentali, bambini più aggressivi e che abusano nei confronti di genitori e insegnanti
  • famiglie monoparentali con a capo una donna
  • nonni che sono le principali persone di riferimento e capofamiglia.

Come suore, tentiamo di affrontare queste sfide integrando il messaggio del Capitolo Generale di rispettare, proteggere e promuovere la vita nei nostri ministeri, nella vita comunitaria, nella vita di preghiera e nei voti religiosi.

Ministero Pastorale

Tramite il nostro ministero pastorale siamo coinvolte e tocchiamo la vita delle famiglie attraverso:

  • coinvolgimento nella parrocchia
  • condivisione della Parola e gruppi di preghiera
  • giornate di preghiera
  • visite a domicilio a sostegno delle famiglie in difficoltà
  • impegno sociale
  • Catechesi e liturgia
  • ulteriore formazione catechetica e assistenza delle catechiste

Educazione

Il nostro coinvolgimento nel campo educativo ci porta a incontrare studenti con difficoltà sia di apprendimento sia di comportamento dovute a:

  • sistemi famigliari e di assistenza falliti
  • famiglie monoparentali
  • comunità toccate dalla violenza, da attività di banda e dall'abuso di sostanze tossiche.

L’istruzione non comporta solo la formazione e lo sviluppo intellettuale, ma l’educazione, un apprendimento olistico e il trattamento individuale e con dignità del singolo. La direzione e il personale sono preparati con nozioni che li rendono capaci di assistere genitori e persone di riferimento e dirigerli verso:

  • assistenti sociali per visite a domicilio
  • terapie psicoterapeutiche
  • risorse giuridiche p. es. tribunali di manutenzione, ordini restrittivi
  • contributi dei servizi sociali

Siamo convinte che una buona base d’istruzione e formazione è essenziale per un bambino e perciò i nostri centri educativi hanno messo in atto programmi per lo sviluppo della prima infanzia aggiornati che assistono i bambini nella loro educazione e formazione.

Sviluppo sociale

Nel campo dello sviluppo sociale lavoriamo con i più marginalizzati della società, specialmente con bambini a rischio, con la gioventù e con gli anziani.

Abbiamo reagito in diversi modi:

  • Organizzando un circolo per persone anziane dove queste possano provare un senso di compagnia, amicizia, condivisione, rispetto per la loro dignità umana e riconoscimento del loro contributo nella società
  • Assistendo gli anziani nella pratica di richiesta della pensione per l’anzianità
  • Aiutando persone anziane a uscire da situazioni di sfruttamento
  • Sostenendo le persone in età avanzata rimaste sole a trovare un posto in una casa per anziani
  • Essendo presenti in case per anziani

Tramite il Centro per la Cura di Bambini e Giovani rispondiamo ai bisogni di ragazzi e giovani che sono dovuti esser allontanati da situazioni di:

  • privazione
  • abuso costante
  • violenza domestica
  • esperienze di abbandono, rigetto e isolamento in seguito all’abuso di sostanze tossiche da parte delle persone di riferimento.

Offriamo loro:

  • un programma completo di assistenza e la formazione dei bambini e dei giovani che sono accolti e vivono al centro
  • un programma di reinserimento per facilitare il ricongiungimento dei bambini e dei giovani con le loro famiglie o comunità di origine Forniamo loro servizi e supporto con l’obiettivo di migliorare il funzionamento della famiglia affinché i ragazzi possano tornare a vivere con le loro famiglie
  • un programma sul vivere in transizione per aiutare i bambini e i giovani nel loro passaggio dall’assistenza istituzionale al ritorno a casa e al vivere all’interno di una struttura familiare o di comunità.

Sistema Sanitario – cura, formazione e allenamento

I pazienti e le loro famiglie:

  • a volte si sentono soli, hanno paura
  • ad alcuni manca la comprensione e l’accettazione della malattia.

L’infermiera suora reagisce in vari modi:

  • passa tempo pregando e parlando della malattia con il paziente e la sua famiglia
  • li aiuta a capire cosa sta capitando
  • incoraggia I membri della famiglia a visitare regolarmente il paziente
  • se necessario, chiama il sacerdote o ministro della Chiesa
  • li incoraggia ad assumersi la responsabilità della propria salute prendendo regolarmente i farmaci e seguendo la dieta prescritta.

Una suora lavora in un ospizio per persone affette da HIV e SIDA. Un’altra si occupa di bambini in un ospedale pediatrico e una è coinvolta nella formazione e nella preparazione del personale infermieristico. 

La preghiera ha un ruolo fondamentale in tutto ciò in cui ci siamo impegnate; dalle nostre relazioni interpersonali in comunità alle nostre interazioni con tutti quelli che incontriamo nei nostri ministeri. Incontri regolari come Suore della Provincia del Capo formano momenti di riflessione, valutazione e rinnovamento.

Holy Cross Provincial House
PO Box 1405
ZA-7499 Parow Cape
South Africa

Tel. +27 21 934-6348
Fax +27 21 934-6749

Superiora Provinciale
Sr. Mary Quimpo 
E-Mail